ORIZZONTI, Sposa del mare – Arte in copertina (intervista)

ORIZZONTI, Sposa del mare – Arte in copertina (intervista)

Collana ORIZZONTI. Ogni libro una copertina d’artista

A cominciare da “Sposa del mare” di Eman Quotah, Incipit23 ha voluto coinvolgere l’artista Claudia Notargiacomo nella realizzazione dei libri della sua nuova collana editoriale, affidandole l’incarico di realizzare opere su commissione ispirate alle storie dei romanzi. Ne parliamo con lei per comprendere il senso della trasmutazione di un’idea, dalla carta alla tela.

Presentazione Sposa del mare + Collana ORIZZONTI + crowdfunding ORIZZONTI
17 NOVEMBRE 2022 ORE 18:30
Incipit23 Bistrot Letterario, via Casoretto 42, Milano

Claudia, tu sei l’artista che ha creato il dipinto che compare in copertina nel libro Sposa del mare. E tuoi saranno anche i dipinti che impreziosiranno i prossimi titoli della collana ORIZZONTI. Parlaci di questa collaborazione e del suo significato.

La collaborazione con la collana Orizzonti nasce per dare la possibilità a queste copertine di essere uniche. Quello che succede è l’incontro del segno, della pittura ad olio con il racconto. Partendo dalla lettura del romanzo dentro di me si creano delle visioni, delle suggestioni che hanno a che fare col colore che in questo caso è proprio il manifestarsi di scene: le scene che vengono lette e arrivano nel profondo, nelle quali mi sento di essere, di partecipare. Quindi è il sentire, che diventa una visione: i colori si materializzano nella testa e poi nel fare avviene il resto. Col pennello, con la tela, con l’azione inizia un processo vero e proprio in cui la pittura, l’olio, la tela sono parti del racconto stesso. In questo modo, ciò che avviene sulla tela è quasi un trasferimento di quello che il romanzo ha suscitato in me, nella sua bellezza ma nello stesso tempo nell’aprire grandi dubbi. Questa forse è la cosa più importante. Quello che io cerco di fare quando dipingo è portare delle domande sulla tela, è provocare delle emozioni. La tela diventa essa stessa una lettura e il fatto che questo avvenga in parallelo, credo sia un’esperienza molto bella. Sia per chi si avvicina al testo, ma sicuramente per me: è stata un’esperienza bellissima.

Scopri di più sulla collana ORIZZONTI

progetto orizzontiChe cosa lega il tuo lavoro artistico alla collana ORIZZONTI?

Punto d’incontro sicuramente sono i temi trattati nei romanzi e quelli i temi che attraverso la mia ricerca o le mie ricerche hanno sempre rappresentato un focus fondamentale per me. Quindi parliamo del femminile, dell’incontro tra culture differenti e del rispetto per l’altro. In questo senso è venuto semplice potermi esprimere e soprattutto fare questo tipo di lavoro, di ricerca, di produzione con passione. Perché sono temi che mi legano all’autrice in questo caso, a Incipit23 e a questa collana in particolar modo. Per me è stata un’occasione per ribadire dei concetti, per potermi esprimere e per poter condividere.

Quali sono gli elementi fondamentali nei tuoi dipinti?

La mia ricerca utilizza il corpo, i segni, la figura, le curve. Sono i dettagli per raccontare la carne, l’anima. Attraverso il colore questi corpi appaiono in tutte le loro sfaccettature. Il colore è la chiave di volta. La cosa fondamentale è che il corpo è anima. Attraverso la curva, la sinuosità, attraverso la ferita e il segno è dell’anima, del viaggio che si sta parlando. Il corpo è nella mia ricerca sempre e comunque metafora di un viaggio prezioso, che è appunto quello della vita.

Con la collana ORIZZONTI stiamo avviando anche un originale progetto di crowdfunding. Che cosa ti senti di dire a questo proposito?

Questa è occasione di una grande sfida. Sfida di pubblicare, di comunicare, di parlare di alcuni argomenti. La collana Orizzonti, voluta e creata dalla casa editrice Incipit23, potrà andare avanti grazie a una sfida che ha a che fare con il crowdfunding. Sono invitati a sostenere questo progetto tutti coloro che hanno voglia di vedere il seguito, che credono negli stessi valori, nelle stesse idee e che vogliono in qualche modo partecipare alla realizzazione di un sogno.

L’invito è proprio quello di sostenere questo progetto, di raccontarlo, di parlarne con gli amici e di fare qualcosa, ognuno secondo la propria possibilità, perché si possa continuare a parlare di determinati argomenti in piena libertà.

Ordina la tua copia di Sposa del mare di Eman Quotah (Incipit23, 2022)

Guarda il video dell’intervista

 

Barbara Ainis

Giornalista professionista, responsabile della comunicazione di Incipit23 e autrice di documentari. Dal 2015 ha firmato come autore diversi cortometraggi e lungometraggi documentari, tra i quali: A.Wildt. Il marmo e l’anima (2015) e Éphémère. La bellezza inevitabile (Best Documentary Award al SIFF 2018), dal quale ha tratto l’omonimo libro pubblicato da Franco Maria Ricci Editore, e Uno sguardo su Venezia (Best Documentary Film al GRIFF 2022), con Ottavia Piccolo, dal quale pure ha tratto il libro omonimo pubblicato con Incipit23.
Chiudi menu
×
×

Cart